Regione Veneto

Uso dell'acqua potabile strettamente per scopi civili - Ordinanza

Pubblicata il 07/06/2022

ORDINANZA N. 52 DEL 7 GIUGNO 2022 PER L'USO DELL'ACQUA POTABILE
 
IL SINDACO
 
RICHIAMATA la nota della società Alto Trevigiano Servizi Spa pervenuta in data 6 giugno 2022 al prot. n. 7884 con la quale viene comunicata, in considerazione del prolungato stato di siccità dei mesi passati, la delicata situazione di emergenza dovuta alla scarsità d’acqua presso le fonti montane e pedemontane di approvvigionamento del territorio, con contestuale richiesta dui collaborazione agli enti locali;
PRESO ATTO che, nonostante le occasionali precipitazioni di carattere temporalesco avutesi nelle ultime settimane, le stesse hanno comportato più problematiche all’erogazione del servizio che significativi benefici alla situazione in essere;
CONSTATATO che con la stagione estiva l’eccessivo uso dell’acqua potabile per usi diversi da quelli domestici, causa gravi carenze di alimentazione della rete idrica comunale, e che tale situazione potrebbe creare pregiudizio all’erogazione per uso domestico dell’acqua;
RITENUTO, al fine di prevenire possibili disagi, di doverne quindi regolamentare l’uso negli orari di massimo utilizzo;
VISTO lo Statuto Comunale vigente;
VISTO il Regolamento sull’ordinamento degli uffici e servizi;
VISTO l’art. 107 del T.U.EE.LL. approvato con D. Lgs 18 agosto 2000 n. 267 e s.m.,
 
ORDINA
Per tutto il periodo estivo, salva anticipata comunicazione di cessata emergenza, il divieto di consumo di acqua potabile, da parte della cittadinanza (utenza domestica), per scopi non strettamente attinenti all’uso domestico (ovvero è vietato l’utilizzo dell’acqua potabile per irrigare giardini, lavare auto, ecc., è ordinata la riduzione al minimo utilizzo dell’acqua potabile per irrigare orti in assenza di fonti alternative).
Tale divieto opererà dalla data di pubblicazione della presente Ordinanza.
Inoltre, si sensibilizza la cittadinanza, ma soprattutto le attività produttive, al risparmio dell’acqua e all’utilizzo consapevole della risorsa idrica, circoscrivendo i prelievi di acqua alle reali attività svolte e non arbitrariamente estesi ad altri usi.
Ai trasgressori verranno applicate le sanzioni previste dalle vigenti Leggi in materia.
La presente Ordinanza sarà portata a conoscenza del pubblico mediante pubblicazione all’albo pretorio online, nonché sulla sezione “avvisi” del portale web dell’amministrazione comunale e tramite affissione sulle bacheche comunali.
La Polizia Municipale e i tutori dell’ordine sono incaricati dell’esecuzione della presente Ordinanza.
 
Istrana 7.6.2022
 
Il Sindaco 
Dott.ssa Maria Grazia Gasparini

Categorie Ordinanza

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto